Legge elettorale e rappresentatività nelle liste elettorali

Idea#39

Stage: Attiva

Campaign: Istituzioni

Pur non apparendo come una delle maggiori "urgenze" del paese,é necessario ripensare ad una legge elettorale che permetta di avere un parlamento realmente rappresentativo del paese reale, evitando la formazione di "politici di professione" o l'eccessiva presenza di determinate categorie professionali (che seppur in buona fede spesso non conoscono le altre realtà).

Le possibilità per realizzare questo sono molteplici e vanno dai limiti alle ricandidature in parlamento all'obbligo di primarie "aperte" per la scelta dei candidati.

Naturalmente gran parte di questa "selezione" dovrebbe essere fatta attraverso la partecipazione democratica alla vita di ogni partito, per evitare di trovare liste "precotte" o solamente funzionali al riassetto degli equilibri di potere tra le anime del partito stesso.

Tag

Inserito da nicolaprochilo

Punteggio Feedback

27 voti

dettagli

Vota attività (ultimi 20 voti)

  1. In disaccordo
  2. D'accordo
  3. D'accordo
  4. D'accordo
  5. D'accordo
  6. D'accordo
  7. D'accordo
  8. D'accordo
  9. D'accordo
  10. D'accordo
  11. D'accordo
  12. D'accordo
  13. D'accordo
  14. D'accordo
  15. D'accordo
  16. D'accordo
  17. D'accordo
  18. D'accordo
  19. D'accordo
  20. D'accordo
(ultimi 20 voti)

Idee simili [ 4 ]

Eventi

  1. L'idea è stata pubblicata

Assessment

Commenti

  1. Commenta
    Pietro Bonoli ha detto:

    completamente d'accordo.

    Mi permetto di aggiungere che la lista dei candidati Fratelli d'Italia, deve essere assolutamente scelta dalla base e non imposta dall'alto.

  2. Commenta
    Membro della Comunità ha detto:

    Non sono d’accordo. La storia dei “politici di professione” è di derivazione berlusconiana. La politica è una nobile professione, se poi chi la rappresenta non ne è degno, questo è un altro discorso. In Parlamento devano starci politici e non industriali, banchieri o manager. E poi perché porre un limite alle ricandidature? Se uno è un grande statista, meglio tenercelo, non credete? Anche perché occorre tempo per maturare esperienza sua alcune questioni.

    Comments on this comment

    1. Commenta
      nicolaprochilo ha detto: ( Idea Submitter )

      Un grande statista può essere tale anche al di fuori del parlamento. Per me il politico di professione é chi non ha mai avuto altra esperienza lavorativa che il parlamento. Se preferite li chiamiamo i politici d'abitudine.

Scrivi un commento